COME LA CINA E LA RUSSIA STANNO SURCLASSANDO WASHINGTON

DI PEPE ESCOBAR

TomDispatch.com   Da: comedonchisciotte.org

Cominciamo con il Big Bang geopolitico di cui non sapete nulla, che si è verificato appena due settimane fa. Ecco i risultati: da adesso in poi, qualsiasi possibile attacco all’Iran venisse minacciato dal Pentagono (assieme alla NATO) sarebbe essenzialmente un attacco alla pianificazione di un’insieme di organizzazioni interconnesse – […]

Informazione LA GRECIA E’ STATA CESTINATA DA MO’. SI TRATTA DI ALTRO. (CON UNA NOTA SUL REFERENDUM)

Traders work in the Goldman Sachs booth on the floor of the New York Stock Exchange Thursday, March 15, 2012. Greg Smith, an executive director at Goldman Sachs, resigned with a blistering public essay that accused the bank of losing its “moral fiber,” putting profits ahead of customers’ interests and dismissing customers as “muppets.” […]

PROVATE…

DI CARLO BERTANI

carlobertani.blogspot.it

Provate a dire ad un giovane che la sua vita, dai suoi anni fino alla vecchiaia, sarà pagata meno di 1.000 euro il mese, per sempre, così, sogni e bisogni, tutto in quei 1.000 euro, o meno.

Provate a dire ad un giovane che studiare serve a poco. Lui sa benissimo […]

EXPO 2015: GOOD BYE, ITALIA …

DI ROSANNA SPADINI

comedonchisciotte.org Mentre RaiNews24, servizio pubblico nepalese, sta diffondendo da due giorni dirette in tempo reale con Katmandu, per il devastante terremoto che ha colpito duramente quei territori, strumentalizzando la catastrofe umanitaria con scene particolarmente empatiche, processi virtuali distraenti,  accanimento mediatico, e logica assorbente dell’infotainment (la tv del dolore),  intanto sugli altri canali […]

Airbus – la tragedia “impensabile”

Da: luogocomune.net

Adesso nemmeno più dei piloti ci possiamo fidare.

Grazie alle norme di sicurezza introdotte dopo l’11 settembre, abbiamo scoperto che l’ingresso in cabina degli aerei commerciali può avvenire soltanto con il consenso dei piloti che si trovano al suo interno. E se per caso uno dei piloti rimane da solo in cabina, […]

IL CULO (POLITICO) DI RENZI

DI EUGENIO ORSO

pauperclass.myblog.it                                                                                                                                                                                                        da: comedonchisciotte.org

Il culo politico di Renzi, al quale tutto sembra andare abbastanza bene, nonostante la sostanza antisociale, depressiva e oligarchica delle sue politiche, dipende sostanzialmente da quattro fattori, senza i quali lo stesso sarebbe già stato linciato dalla popolazione (accadimento che mi riempirebbe di gioia) e il pd brutalmente sterminato […]

UN MONDO DI MATTI

David Icke: l’inganno della percezione. Negare il consenso a questo mondo pazzo

Stampa (da stampalibera.com) Pubblicato: 25 Gennaio 2015 Scritto da Cristina Bassi http://thelivingspirits.net David-Icke-Quotes-4

 

Il mondo è clinicamente pazzo e dobbiamo al più presto prendere atto di questa pura verità. Questo deve essere il punto di partenza di ogni indagine sulla natura di […]

SERGIO MATTARELLA E UN PAESE CHE SI SPEGNE NEL SILENZIO

FONTE: SENZASOSTE.IT

L’elezione di Sergio Mattarella a dodicesimo Presidente della Repubblica italiana si è svolta ancora secondo riti cerimoniali piuttosto consolidati. Prima di tutto si tratta di una figura tutta interna ad una carriera nelle istituzioni della prima repubblica. Come, nella seconda repubblica, era già accaduto per Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. Oltretutto siamo […]

LA RUSSIA NEL MIRINO

Russia Today

DI PAUL CRAIG ROBERTS

paulcraigroberts.org (comedoncisciotte.org)

L’attacco di Washington alla Russia è passato dal regno dell’assurdo a quello della follia

Il nuovo capo del Consiglio dei Governatori delle Emissioni Radiotelevisive Statunitense (the U.S. Broadcasting Board of Governors) Andrew Lack, ha dichiarato che il servizio multilingue di stampa Russa RT va considerato come una […]

GLI STATI UNITI SONO RIDOTTI ALLA DISPERAZIONE

 DI DMITRY ORLOV

cluborlov.blogspot.it  (da comedonchisciotte.org)

I leaders degli Stati Uniti sanno benissimo che i giorni del loro paese come “più grande produttore mondiale di petrolio” si misurano ormai in settimane o in mesi, e non in anni.

Nel corso del 2014 il prezzo del petrolio è caduto da oltre 125 a circa 45 dollari […]